Prima Pagina

 

UN PRESIDENTE PER TUTTE LE STAGIONI

Nato per caso, da quell’ignoto mondo che è la “piattaforma Rousseau”, l’attuale Presidente del Consiglio appare dotato di una capacità trasformistica che ne fa un campione assoluto. E’ passato dal governo giallo-verde a quello giallo-rosso con la disinvoltura di un artista del palcoscenico politico, in ciò favorito dalla mossa sbagliata (nei tempi e nel metodo) azzardata da Matteo Salvini. Questa vicenda non si mostra come la solita “politica all’italiana”, ma costituisce un esempio di quello che può produrre un mix di ambizione personale e di fredda determinazione altrui (il duopolio franco-tedesco).
Salvini rappresentava, per gli equilibri e i vertici europei, un pericolo assoluto, poiché a lui si sarebbero aggrappati, per fare muro e gruppo, tutti i sovranisti del Continente. Occorreva metterlo fuori combattimento, ovviamente con gli strumenti legittimi e ben oleati della tecnica parlamentare e dell’alta finanza.  [Il TESTO COMPLETO di questa sezione, di cui si riporta solo una sintesi, è pubblicato nel Notiziario Settimanale inviato in abbonamento]



 

Economia e Politica

 
Al Governo i perdenti
Il sistema istituzionale italiano è ancora ancorato al dopoguerra, non si dà voce al popolo, e nelle segrete stanze alcuni partiti si accordano e impongono agli italiani un Governo, con un capo mai eletto. Non si sa che democrazia sia questa!

Un Premier per tutte le formule e non votato dagli elettori
Preso dai cinque stelle e Lega, adesso ripreso da PD, Leu, cinque stelle  si tratta dello stesso Conte, mai votato dagli elettori, ma fa il capo di Governo con maggioranze diverse.

Eliminare la nomina feudale dei senatori a vita esistente solo in Italia
Ma la si smetta con questa nomina feudale dei senatori a vita, che addirittura votano e sostengono governi.

Non hanno più premura: slitta  la legge sulla diminuzione dei parlamentari
I cinque stelle erano addolorati perché non veniva votata entro il 24 settembre la legge sulla diminuzione del numero dei parlamentari. Ma adesso accettano un  lungo rinvio voluto dal Pd, che chiede prima una modifica della legge elettorale.

L’africanizzazione dell’Italia decisa da Ue sinistra e clero
Il popolo italiano non si deve pronunciare, deve stare buono e zitto, subire l’invasione africana, perché così deciso da Onu, Ue, sinistra e clero.


Delusi quanti  hanno  creduto ai cinque stelle
Saranno molti gli elettori dei cinque stelle delusi e amareggiati per l’abbraccio voluto dai capi con il tanto deprecato PD.

Casini continua deludere gli ex seguaci
Chi ricorda il Casini forlaniano, capo dell’Udc, partecipe nei governo con FI e An, presidente della Camera rimane allibito nel constatare come sia stato eletto al Senato e per il voto favorevole dato al governo di sinistra 5s-PD-LeU.

Ai giovani italiani senza lavoro non pensa nessuno
Pensano agli africani e ai rom, ma ai giovani italiani non pensa nessuno. Anzi non si vogliono ringiovanire e rinvigorire nemmeno le pubbliche amministrazioni, dove permangono gli ultrasettantenni.

Il caso Bibbiano va chiarito non posto in cantina
Il caso Bibbiano va chiarito non può essere posto in sordina. Se i fatti sono veri, la magistratura dovrà accertarli con celerità, occorrono severi provvedimenti.

Le cooperative risorgono vogliono soldi per gli arrivi di migrant
i
Le cooperative si svegliano, arrivano i migranti e con essi tanto denaro dalle casse dello Stato. Una bella conquista di pubblico denaro!

Delusione per la qualità dei poteri Ue a Gentiloni.  Italia penalizzata
Italia uno dei paesi fondatori dell’unione europea, non è riuscita ad ottenere una vicepresidenza della Commissione e a Gentiloni è stato assegnato un posticino di secondo ordine.

Arriva la sinistra e già si pensa a nuove imposte

Negli anni passati i governi delle sinistre hanno sistematicamente aumentato imposte e tasse. Anche l’Irpef da 21% al 23% sui bassi redditi.

Ogni essere umano deve essere libero di decidere sul proprio fine vita
Non è più tollerabile che i vescovi si debbano occuparsi  del fine vita solo in Italia ed imporre loro scelte.
Se un cittadino non vuole concludere la sua vita terrena senza  sofferenza deve potere avere la libertà di operare una spontanea e libera scelta. I vescovi possono solo dare un consiglio a chi lo richiede, ma ogni singolo ha il diritto di stabilire quello che vuole fare.  Non ne hanno diritto né i vescovi né lo Stato.

Onu e Ue investano in Africa per frenare la fuga degli abitanti
L’Onu e l’Ue invece di imporre all’Italia di trasformarsi in un immenso campo profughi perché non progettano l’intervento in grandi aree dell’Africa dove con massicci investimenti si può generare agricoltura, ospedali, case, fabbriche varie.

La sinistra schierata contro i “social” dove i cittadini si esprimono liberamente
La sinistra a parole si dichiara per la libertà di stampa, ma guarda caso manifesta un certo nervosismo per la presenza dei “Social” dove ogni cittadino può esprimere liberamente il proprio pensiero.
Addirittura vi è tanta rabbia a sinistra, che si sta studiando il modo di porre un freno a questo modo libero di espressione.

No alla  tassa sul contante proposta da Confindustria
L’Unione consumatori scrive; "Condividiamo la finalità di Confindustria, lotta all'evasione e incentivo all'uso della moneta elettronica, ma una tassa sui prelievi mensili sopra 1500 si tradurrebbe in una stangata inaccettabile a carico delle famiglie italiane di cui facciamo francamente a meno" afferma Massimiliano Dona, presidente dell'Unione Nazionale Consumatori. "Condivisibile, invece, la proposta di incentivare l'uso di moneta elettronica garantendo un credito di imposta del 2% al cliente che effettua i pagamenti con carte di pagamento o bonifici bancari".
La tassa sui contanti è uno scherzo di pessimo gusto. Così il Codacons boccia senza mezzi termini la proposta lanciata da Confindustria.  [Il TESTO COMPLETO di questa sezione, di cui si riporta solo una sintesi, è pubblicato nel Notiziario Settimanale inviato in abbonamento]