Prima Pagina

 

LA BATTAGLIA CONTRO LA PANDEMIA CONTINUA

La battaglia contro la pandemia continua, in tutto il mondo in un clima di confusione e di emotività che non aiuta certamente a ricercare  le soluzioni  migliori. L’Italia non sfugge al quadro generale e matura i suoi problemi, giorno per giorno, tentando di trovare la quadratura del cerchio e non sempre riuscendovi.
Non vogliamo essere troppo critici nei confronti del Governo attuale.  Ma il punto resta: ammesso pienamente che lo scenario in cui Conte si muove è difficilissimo, manteniamo l’idea che il Governo (qualsiasi Governo) abbia radicalmente tra i suoi compiti quello di decidere. E decidere significa assumere determinazioni chiare e risolute piuttosto che reticenti,  di ardua lettura e di elastica interpretazione. Scaricare sui livelli istituzionali inferiori (Regioni, Province, Comuni) la responsabilità di comportarsi secondo le loro volontà significa inasprire il confronto tra i diversi interessi che si fronteggiano e rischiare un Paese dove si agisce secondo le sollecitazioni locali.

[Il TESTO COMPLETO di questa sezione, di cui si riporta solo una sintesi, è pubblicato nel Notiziario Settimanale inviato in abbonamento]


 

Economia e Politica


Gli sbarchi giornalieri di africani in Sicilia
Per gli africani le porte dell’Italia sono sempre aperte, ne arrivano a centinaia tutti i giorni, anche dalla Tunisia. Virus e non virus, debbono venire in Italia, così vogliono i vescovi e le sinistre. Il nuovo Ministro dell’interno rimane a guardare, i Procuratori si riposano.
Il disegno è chiaro, fanno arrivare dall’Africa giovani ben robusti, per creare una razza mista, meticcia. Piace ai vescovi e alle sinistre.

Magistratura politicizzata protetta e coccolata
Tutti sapevano della esistenza di una parte di “Magistratura politicizzata” protetta e coccolata dalla sinistra. Ma tutti zitti, nessuno osava opporsi al disegno, anzi per paura, si sono concessi sempre più ampi poteri, oltre a privilegi economici.
Si sono visti Procuratori vanitosi apparire su tutte le Tv, come delle divinità, e tutti zitti.
Procuratori che annullavano disposizioni di un Ministro dell’interno,, altri che lo mandavano a Processo per non avere fatto scendere subito migranti.

Hanno scarcerato pericolosi criminali
Hanno scarcerato criminali di ogni sorta, addirittura dei condannati all’ergastolo.  Le famiglie delle vittime sono angosciate, addolorate.

Il potere ha abbagliato anche i Cinque Stelle
Si deve comprendere la forte delusione ed ampia amarezza per chi ha creduto nel Movimento cinque stelle.
Hanno cambiato tutto e sono diventati uguali altri, se non peggio. Si spartiscono il potere con Pd-Leu-Iv.


Alcune vicende politiche vanno chiarite
Un chiarimento va fatto sulle vicende politiche di anni orsono. Appare giusto che il popolo conosca la verità sul perché non si sia fatta la riforma della giustizia nell’era Berlusconi. Non basta dire per la opposizione di Fini e Casini e per le posizioni di Napolitano. Questi dovrà chiarire anche il perché ha nominato Monti senatore a vita, oltre a offrirgli la presidenza del Consiglio.

Lo strapotere dei magistrati dovuto alla bassa politica
Lo strapotere dei magistrati è dovuto alla bassa politica, alla lotta sfrenata tra partiti e gruppi contrapposti. Cosicchè i magistrati fanno quello che vogliono: decidono su tutto. Possono anche bloccare un provvedimento di un Ministro.
Clamoroso quello della nave spagnola, che invece di dirigersi in Spagna, va a Lampedusa e scarica una flotta di migranti, su disposizione del Procuratore, che avversa il provvedimento del Ministro dell’interno, Salvini.

Per aiutare il Sud
Se si vuole aiutare il Sud del Paese bisogna renderlo fiscalmente zona franca e assegnare spazi gratuiti per la creazione di stabilimenti industriali. Necessaria una rete ferroviaria veloce.

Impiegati pubblici ancora a casa
Impiegati statali, regionali, comunali e di enti pubblici sono ancora in casa e non vanno in ufficio da mesi per il Virus. Banche ancora prive di personale, sportelli postali ridotti.

Sulla vertenza Autostrade
Sul caso della vertenza Atlantia entra in scena il Codacons, a tutela degli utenti dei servizi autostradali, che contro il “gioco a rimpiattino” sulla pelle dei consumatori chiede al Governo di attivarsi con urgenza: “Abbiamo chiesto la convocazione di un tavolo tra le parti, aperto ai cittadini nella loro veste di primi fruitori delle autostrade, per definire la vertenza”


Il prestito richiesto da Fca Italia
Il Codacons ha notificato un ricorso al Tar del Lazio contro il prestito da 6,3 miliardi di euro richiesto da Fca Italia, impugnando la parte del Decreto n. 23 del 2020 che non esclude dalla possibilità di ottenere finanziamenti le imprese facenti parte di un gruppo la cui controllante ha sede all’estero.

Risalgono i prezzi dei carburanti

Secondo i dati settimanali del ministero dello Sviluppo Economico appena pubblicati, i prezzi dei carburanti risalgono di prezzo.
"Vergognoso. E' inaccettabile che i prezzi, non appena finito il lockdown, ricomincino istantaneamente a salire, interrompendo la lenta discesa che, per via del crollo del greggio, durava da settimane" afferma Massimiliano Dona, presidente dell'Unione Nazionale Consumatori.

[Il TESTO COMPLETO di questa sezione, di cui si riporta solo una sintesi, è pubblicato nel Notiziario Settimanale inviato in abbonamento]